Il tuo orologio da polso in legno pregiato
Das u(h)rige Ultental:

Alla ricerca delle radici di Laimer

Il cuore di Veronika e Patrick Laimer batte per la Val d’Ultimo

Si estende da Lana per oltre 40 km dietro alle sette montagne della Val d’Adige, cima più, cima meno. È la Val d’Ultimo, una delle valli più pittoresche dell’Alto Adige! E quella con l’area forestale più vasta. Le case dei 2.871 abitanti sono sparse tra le vie dei quattro paesi della valle. Ognuno di questi borghi montani prende il nome dai rispettivi santi patroni: San Pancrazio, Santa Valburga, San Nicolò e Santa Gertrude. Anche Veronika e Patrick Laimer sono cresciuti nel piccolo villaggio di San Pancrazio. Dunque è proprio qui che si trovano le radici degli orologi in legno firmati Laimer. E se si guarda attentamente, si scorgono anche il tronco, i rami e le foglie. Perché la Val d’Ultimo è ancora oggi la fonte d’ispirazione principale di ogni creazione di casa Laimer!


Paesaggi montani

Boschi rigogliosi, pendii scoscesi e distese infinite di prati caratterizzano il paesaggio di questa valle. E naturalmente anche le incantevoli cime. Questo paradiso montano è il sogno di molti alpinisti. Con i suoi 3.257 metri di altitudine la cima Orecchia di Lepre, che fa parte della catena montuosa che separa la Val d’Ultimo dalla Val Venosta, è il punto più alto della valle. Ma qual è l’altro elemento che contraddistingue il paesaggio della Val d’Ultimo? I laghi di montagna, naturalmente. La maggior parte di essi si trova ad oltre 2.000 metri sul livello del mare ed è raggiungibile solo a piedi. I laghi della Val d’Ultimo sono incastonati tra le cime nel paesaggio e creano un’esclusiva area benessere in mezzo alle montagne.


La culla dello sport

Le montagne della Val d’Ultimo sono costellate di alpeggi. Soprattutto d’estate i rifugi di montagna invitano gli escursionisti ad assaggiare le specialità della tradizione culinaria altoatesina e a rilassarsi riscaldati dal tepore dei raggi del sole. Salire fin quassù è appagante, indipendentemente dalla difficoltà delle escursioni! Mentre in estate la zona intorno alla Schwemmalm è un paradiso per gli escursionisti, in inverno si trasforma nel comprensorio sciistico per eccellenza: non a caso la stella dello sci Dominik Paris è cresciuta proprio qui ed è su queste piste da sci che ha mosso i primi passi. Si può dire dunque che la Val d’Ultimo porti fortuna! Naturalmente questa splendida valle è perfetta anche per lo sci alpinismo, per ciaspolate, per uscite sulle slittino e per lo sci di fondo. Tra queste vette si resta incantati dalla magia dell’inverno!
Chi ha già visitato la Val d’Ultimo sa perché Veronika e Patrick Laimer sono così legati a questa valle. Per i due produttori di orologi in legno la Val d’Ultimo rappresenta le loro radici, la loro fonte d’ispirazione e il loro rifugio. E a proposito di legno: nel cielo della Val d’Ultimo si stagliano anche tre larici millenari, le più antiche conifere d’Europa, che vantano una storia di oltre 2.000 anni. Quindi possiamo dire che non sia stata solo l’azienda Laimer a mettere radici quassù!